ghost backcountry

Backcountry? Cos’è? Quali caratteristiche ha questa MTB?

Backcountry, che cos’è??

Da poco si iniziano a vedere MTB con la dicitutra Backcountry, ma in pochi sanno realmente di cosa si tratta. Precisiamo fin da subito che non è una terminologia ben difinita, perchè si tratta di una disciplina nuova, che quindi ancora conosce poche realtà di sviluppo ed è ancora difficile da posizionare. Però cerchiamo di fare un pò di chiarezza.

Il termine Backcountry nasce negli USA dallo sci ed è la terminologia per definire il fuori pista nello sport sciistico, terminologia applicata ora anche al mondo MTB, dove identifica quelle attività off-road svolte principalmente fuori dai percorsi convenzionali, quindi su territorio molto impervi, privi di sentieri e con sentieri tecnicamente difficili.


Ma è solo questo il Backcountry? Allora cos’è il freeride? è qualcosa di diverso ovviamente, il backcountry è una disciplina che strizza l’occhio ai più avventurosi, con percorsi con distanze elevate, da effettuare in più giorni, portandosi dietro tutto l’occorrente per nutrirsi e riposarsi, insomma il Backcountry è un punto di unione tra la mtb e l’escursionismo.

 

Caratteristiche della bicicletta backcountry

Ovviamente uno sport estremo deve rispondere ad esigenze estreme, quindi la mtb backcountry ideale deve avere le sequenti caratteristiche:

  • robusta
  • meccanica affidabile (vedi il nuovo sistema Pinion)ghost backcountry
  • ruote robuste ed in grado di affrontare ogni territorio( vedi le 27.5plus/29 plus)
  • semplice ma con la possibilità di trasportare i materiali necessari

Ecco spiegata l’ascesa della ruota 27.5plus che insieme alla meno gettonata 29plus rappresenta la scelta ideale per chi vuole iniziare questa avventura.

 

 

Dove si pratica il Backcountry?

Ancora non sono tantissimi gli eventi dove si può praticare il backcountry in italia con la propria bicicletta, ed è forse questo che ne rallenta la presa, ma anche il tempo necessario per partecipare a tali eventi non lo rende accessbile ai più, ma c’è molto fermento nel settore, ed di certo molto presto vedremo nascere molti più eventi a doc.