bici e-bike

E-bike, il futuro delle due ruote a pedali?

E-bike, il futuro delle 2 ruote ecologiche  appartiene alla biciclette elettriche?

 

Quanto vale il mercato delle biciclette elettriche? I dati sono chiari e indiscutibili, si parla di una stima di 3.5 milioni pezzi potenzialmente vendibili sul nostro territorio, secondo le fonti Ancma, è quindi ovvio immaginare che l’interesse per il mercato delle biciclette elettriche sia di interesse principale per molti produttori, nonostante l’Italia sia il fanalino di coda per il mercato delle bici elettriche, che invece è in pieno boo già da parecchi anni

 

Secondo il rapporto di Emilia Shih, vice direttore dell’Ente Fiera di Taiwan, fa riflettere su diversi punti.

L’Italia rimane in ottima posizione per la produzione di biciclette muscolari, Nel contesto Europeo, la penisola Italica  è in prima posizione con 2,399,000 pezzi prodotti nel corse del 2016( fonte Conebi) a seguire troviamo Germania e Portogallo, con meno di Due milioni  di pezzi, e poi a seguire tutti gli altri, Mentre La produzione di biciclette elettriche in Italia, si pizza solamente all’ottava posizione, con 24.000 pezzi prodotti nel 2016,m contro i 352.000 della Germania.

L’Europa si piazza al primo poste nel vendite delle E-bike sul mercato mondiale, numeri sempre più importanti, quadruplicati rispetto agli USA(fonte Pike Research),Ovvio pensare che l’attenzione Mondiale punta sul nostro continente con fermezza, D’altro canto, la crescita delle vendite  è eccezionalmente significativa , in meno di una decina d’anni, si è passati della 98,000 pezzi a i 1.667.00 del 2016 (fonte Conebi) del quale, il 36% di percentuale va in Germania, dove le biciclette elettriche la fanno da padrona

e-bike
biciclette a pedalata assistita

Un mondo in crescita

 

In generale, la crescita di tutto il settore ciclistico è importante, e sta attivando interessi sociali sempre più rilevanti, sempre un maggior numero di utenti  scelgono di pedalare, diventa quindi impellente predisporre le necessari strutture per sostenere il cambiamento, e non si sta parlando di attività sportive, ma di una nuova modo di spostarsi che è già attiva in Europa è sta crescendo ogni giorno di più anche in Italia. Diventa quindi necessario, che le amministrazioni locali si rendano conto del cambiamento imminente, e iniziassero a predisporre le dovute misure per farsi trovare pronti al mutamento, migliorando soprattutto le rete di stradale dedicata alle biciclette, cos’ come è avvenuto nei paesi europei, dove appunto il settore E-bike è in maggiore espansione

Non perdere il treno

Bisogna stare attenti a non restare indietro, e farsi trovare pronti per il mutamento, ma è altresì necessario non trascurare il resto del mercato delle due ruote, che ci vede in ottima posizione nel mercato globale, ma è necessaria una maggiore diffusione dell’informazione su cos’è realmente un e-bike, accrescendo il marketing ma soprattutto aumentano le possibilità di utilizzo, migliorando la viabilità dedicata alle biciclette